La Ciambella Romagnola

Creato il
Post_50

La Ciambella Romagnola, conosciuta anche come Brazadela o Bensone, è un dolce tipico della cultura e, soprattutto, della cucina emiliano-romagnola.

A differenza delle altre ciambelle però, non presenta la tipica forma rotonda e bucata al centro che tutti noi conosciamo ma assume la forma di un panetto ben compatto, dolce e ricoperto di zucchero.

Il nome sembra derivare dalla parola latina Cymbula, cioè barchetta, dato che la sua forma ricorda quella di un’imbarcazione, altri invece sostengono che l’etimologia della parola derivi da Suavillum o Savillum, una focaccia fatta con farina, cacio, uova e miele che prende il nome dalla parola Suavis che significa “Dolce al Gusto”.

La cosa fantastica di questo piatto è che, a seconda dalla zona in cui viene prodotta, assume caratteristiche sempre diverse come, ad esempio, la farcitura con marmellata che rende un piatto già di per sé buono ancora più gustoso.

La Ciambella Romagnola è un dolce che si presta particolarmente bene per poter essere inzuppata nel latte o nel vino a seconda dei vostri gusti.

Questo dolce, così semplice da preparare, incarna tutto lo spirito, le tradizioni, la storia e la cultura delle terre emiliano-romagnole e, molto probabilmente, questa sua stessa semplicità gli conferisce tutto il suo incredibile sapore.